Vaticano
Giovanni Polo II: La vera vita presuppone la morte
Scritto da Angela Ambrogetti   
Lunedì 02 Aprile 2012 07:59

“Scusi Santità se le faccio una domanda forse un pochino strana, ma fa parte anche questa della problematica dell’uomo moderno. Lei sa che l’utopia o la presunzione della scienza medica è quella di arrivare a far sì che l’uomo non muoia più. Lei che dice di questa ipotesi o di questa presunzione della scienza medica, accetterebbe di non morire? Giovanni Paolo II: Per noi non è un problema non morire, il problema è avere la vita, ma non necessariamente quella terrena

 
La Pasqua di Cuba
Scritto da Angela Ambrogetti   
Domenica 01 Aprile 2012 14:46

La pioggia fa fiorire il deserto. A Cuba il vento Benedetto ha portato ai cristiani la possibilità di celebrare il Venerdì Santo. Un segno molto positivo, dice Padre Lombardi, con l'augurio "che ciò favorisca la partecipazione alle celebrazioni religiose e felici festività pasquali, e che anche in seguito la visita del Santo Padre continui a portare i frutti desiderati per il bene della Chiesa e di tutti i cubani."E pensare che in Italia è ancora giorno lavorativo! Merito del teologo della carità. Potrà essere questo il modo di definire nella storia della Chiesa Benedetto XVI. E non solo per la bellissima enciclica Deus Caritas est, un vero inno da “grande innamorato” di Dio più che da “grande inquisitore” come qualcuno ha voluto descrivere Joseph Ratzinger. In ogni gesto del suo pontificato la carità segna il senso stesso del suo agire. E in modo teologicamente profondo.

 
Via Crucis Missionaria, un appuntamento da non mancare
Scritto da Angela Ambrogetti   
Venerdì 30 Marzo 2012 14:26

Appuntamento consueto ormai con la Via Crucis Vivente missionaria, promossa e realizzata per sostenere i più poveri di San Paolo, in Brasile. Si intitola “Lasciatevi riconciliare con Dio” la XVIII edizione della rappresentazione della morte e resurrezione di Gesù organizzata dalla Comunità Missionaria di Villaregia (CMV), associazione pubblica di fedeli fondata nel 1981 da padre Luigi Prandin e Maria Luigia Corona. L’evento si svolgerà sabato 31 marzo, alle ore 19,30, nella sede della Comunità Missionaria a Villaregia di Porto Viro (RO), e sosterrà la costruzione di un Centro polivalente per giovani che vivono nella sterminata periferia di San Paolo, in Brasile.

 
Cuba attende il Papa
Scritto da Angela Ambrogetti   
Venerdì 23 Marzo 2012 12:57

Ecco il mio articolo sul settimanale TEMPI in edicola questa settimana. www.tempi.it

“A Cuba non c’è libertà religiosa, semmai una certa forma di libertà di culto”. Nei corridoi del Vaticano lo dicono un po’ tutti, ma nessuno vuole essere citato. A pochi giorni dalla seconda vista di un Papa nella terra della rivoluzione castrista si parla più o meno sottovoce del senso di questo viaggio. Benedetto XVI sarà a Cuba dal 26 al 28 marzo dopo tre giorni di vista in Messico per celebrare il Bicentenario dell’Indipendenza dell’America Latina. A Cuba il Papa va a celebrare i 400 anni del ritrovamento della immagine veneratissima della Vergine della Carità del Cobre, ma anche a sostenere la Chiesa cattolica che vive in un difficile equilibrio. Bocche cucite quindi tra i vertici vaticani su Cuba. E non certo per paura, piuttosto per difendere i cattolici dell’isola dei caraibi che solo da poco hanno smesso di temere di entrare in una chiesa la domenica senza essere “segnalati” ai controllori del Comitato di difesa della Rivoluzione. Dipende da loro poi avere il permesso di comprare un’auto. A patto di avere i soldi per comprarne una, magari vecchia, scassata e americana. Eppure di diplomatici che sono passati per Cuba, in Vaticano oggi ce ne sono diversi. Ma tutti sanno che la situazione è talmente delicata che basta un nonnulla per far tornare la situazione dei cattolici indietro di decenni. Negli anni sono stati molti gli “emissari” vaticani in visita a Cuba. A cominciare dal cardinale Bertone, nell’ottobre 2005 quando era arcivescovo di Genova. Ospite del vescovo e della diocesi di Santa Clara realizzò un intenso viaggio pastorale in diverse località dell'isola. Il cardinale Joseph Ratzinger era stato appena eletto Papa e così Bertone portò al nuovo Papa il primo invito per una visita a Cuba, formulato con grande rispetto e affetto. Fu Fidel Castro che in una lunga conversazione con Bertone definì Benedetto XVI “una buona e grande persona” e “che ha un volto che sembra quello di un angelo”.

 
Giornalisti responsabili
Scritto da Angela Ambrogetti   
Venerdì 23 Marzo 2012 10:15

In Italia si leggono sempre meno giornali. Calano le vendite, alcune testate sono sulla via della chiusura. E molti danno la colpa al Web. Ma in molti alti paesi il Web è stato invece una risorsa che ha rilanciato il modo di fare informazione. Perché allora allora in Italia sembra che la gente non abbia più voglia di “quotidiano”? Una interessante e condivisibile analisi viene dalla Civiltà cattolica, la rivista dei Gesuiti italiani le cui bozze vengono rivista dalla Segreteria di Stato vaticana. Nel quaderno del 17 marzo Padre Francesco Occhetta parla di “Giornalismo responsabile”. La sua è una analisi che viene da lontano e mette in luce la genesi del rapporto tra giornali e nascita dello stato dopo la II Guerra Mondiale. Un giornalismo che si è sviluppato “senza una piena coscienza del proprio ruolo sociale”. Un vizio di nascita che ha trascinato via via i media ad essere considerati poco affidabili e poco obiettivi da circa la metà della popolazione. Perché? Una ragione la trovava addirittura Indro Montanelli nel dire che “Il giornalista in Italia non si sente espressione della opinione pubblica, ma portavoce della sua fazione.”

 
Comunicare il Mistero
Scritto da Angela Ambrogetti   
Martedì 13 Marzo 2012 08:23

La Chiesa cattolica non è una società per azioni o una multinazionale. Non è un partito politico, non è una istituzione internazionale, o una associazione caritativa, una onlus oppure una ong e, che so, una lega per la difesa dei diritti umani. La Chiesa cattolica è il corpo di cui Cristo è il capo, la sposa, la luna che riflette la luce del sole che è Dio, è la Comunione dei Santi attraverso i tempi. E questo cambia tutte le prospettive di chi negli ultimi anni ha letto la storia della Chiesa in chiave politico-storica dimenticando, più o meno volutamente, che cosa davvero è la Chiesa cattolica. E quindi chi è il Papa. La confusione ha radici lontane. Dal Concilio Vaticano II che doveva dare compimento al primo e che ha preso invece un cammino nuovo. Un meraviglioso cammino deviato dalla foga mediatica di chi pensava, attraverso i giornali, di “manovrare” i lavori e i documenti dell’ Assise. E magari lo pensa ancora oggi.

 
Il carisma paolino
Scritto da Angela Ambrogetti   
Lunedì 05 Marzo 2012 14:51

Nonostante tutto la Chiesa non è in crisi. Anzi. E l’uomo forse mai come oggi può trovare le risposte alle domande di sempre proprio nella Chiesa. C’è luce nella vita della Chiesa che segue la Voce che sola ed unica spiega lo scandalo del non conformismo. Benedetto XVI lo sta dicendo in molte occasioni mentre qualcuno cerca di oscurare un momento della vita della Chiesa che invece brilla. Contrariamente alla “opinione pubblicata” la Chiesa, e il Papa, seguono la scuola di Paolo di Tarso che nella Seconda Lettera ai Corinzi parla dell’ “inviato di Satana” mandato a “schiaffeggiarmi” e del Signore che risponde alla richiesta di aiuto del suo apostolo dicendo: “Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Marzo 2012 14:58
 
Il Papa ama l' Africa: il biblista Pasinya parla di Comunione del cristiano con Dio
Scritto da Angela Ambrogetti   
Lunedì 27 Febbraio 2012 09:35

Non si può certo dire che Benedetto XVI non ami l’Africa solo perché nell’ultimo concistoro non erano previste berrette per vescovi di quel continente. Nel precedente del resto erano stati quattro i porporati di quella Chiesa giovane ed entusiasta cha ha coinvolto il Papa nei sui due viaggi nel continente. Per questo ha per due volte scelto un cardinale africano per la predicazione degli Esercizi Spirituali alla Curia. Prima Francis Arinze, nigeriano, uomo di Curia, e oggi nel 2012 il cardinale congolese Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo di Kinshasa. Nella Repubblica democratica del Congo Pasinya ha avuto spesso un importante ruolo sociale. Del resto Monsengwo significa nipote di un capo tribù e la sua è una delle famiglie reali di Basakata. Negli anno ’90 ha accompagnato l'ex Zaire nel delicato passaggio politico che ha portato alla caduta della dittatura di Mobutu. Lo scorso dicembre ha messo in dubbio il risultato elettorale in Congo delle presidenziali che vedevano la rielezione del presidente uscente Joseph Kabila: “I risultati proclamati dalla Commissione elettorale lo scorso 9 dicembre non sono conformi né alla verità né alla giustizia”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Febbraio 2012 10:32
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 24

Benvenuti!


Benvenuti sul blog di Angela Ambrogetti, vaticanista incallita, dal 1988 scorrazzo su media di tutti i tipi!
www.angelambrogetti.org
www.korazym.org
www.insidethevatican.com

Compagni di Viaggio - Interviste al volo con Giovanni Paolo II
Il libro di Angela Ambrogetti
COMPAGNI
DI VIAGGIO

Interviste al volo
con Giovanni Paolo II
Edizioni Libreria Editrice Vaticana
COMPRA SUBITO

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

MESSAGGIO PER NON VEDENTI Segnalo una iniziativa per gli amici non vedenti. Chi vuol ricevere gratuitamente via mail una rassegna stampa quotidiana cattolica può fare la sua richiesta al seguente indirizzo e-mail g.bottai@fastwebnet.it fornendo le seguenti informazioni: nome, cognome, città di residenza, il proprio indirizzo e-mail e dando l'indicazione: non vedente. Segnalate questo messaggio anche ai vostri amici.

Chi è online

 51 visitatori online

Ultimi commenti

RSS